Mosè con le tavole della Testimonianza

01 Maggio 2016 Scritto da  Redazione
  • Dimensione caratteri articolo
Mosè riceve da Dio, sul monte Sinai, i Dieci comandamenti, scritte da Lui stesso su tavole di pietra.
Mosè con le tavole della Legge
Esodo 34:27-35

Il Signore disse a Mosè: “Scrivi queste parole, perché sulla base di queste parole io ho stabilito un'alleanza con te e con Israele”.
Mosè rimase con il Signore quaranta giorni e quaranta notti senza mangiar pane e senza bere acqua.
Il Signore scrisse sulle tavole le parole dell'alleanza, le dieci parole.

Quando Mosè scese dal monte Sinai (le due tavole della Testimonianza si trovavano nelle mani di Mosè mentre egli scendeva dal monte) non sapeva che la pelle del suo viso era diventata raggiante, poiché aveva conversato con il Signore.
Ma Aronne e tutti gli Israeliti, vedendo che la pelle del suo viso era raggiante, ebbero timore di avvicinarsi a lui.
Mosè allora li chiamò, e Aronne, con tutti i capi della comunità, andò da lui; e Mosè parlò a loro.
Si avvicinarono dopo di loro tutti gli Israeliti ed egli ingiunse loro ciò che il Signore gli aveva ordinato sul monte Sinai.

Quando Mosè ebbe finito di parlare a loro, si pose un velo sul viso.
Quando entrava davanti al Signore per parlare con lui, Mosè si toglieva il velo, fin quando fosse uscito.
Una volta uscito, riferiva agli Israeliti ciò che gli era stato ordinato.
Gli Israeliti, guardando in faccia Mosè, vedevano che la pelle del suo viso era raggiante.
Poi egli si rimetteva il velo sul viso, fin quando fosse di nuovo entrato a parlare con il Signore.
1692
Altro in questa categoria: