La parabola del creditore spietato

Disegni e storie da colorare e leggere dalla Bibbia

Created with Sketch.

La parabola del creditore spietato

Il creditore spietato
Condividi articolo

Gesù racconta questa parabola per insegnare che i credenti debbono perdonare sempre il proprio prossimo, quando questi si pente e chiede perdono della sua mala azione.

 

Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?».

E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.

Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi.

Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti.

Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito.

Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: «Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa».

Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.

Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari.

Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: «Restituisci quello che devi!».

Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: «Abbi pazienza con me e ti restituirò».

Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.

Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto.

Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: «Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato; non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?».

Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.

Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».

Gesù ha raccontato questa parabola per i credenti, i figli di Dio, che sono consapevoli e capiscono quello che hanno ricevuto da Dio.
Come Dio ha agito nei nostri confronti, così Egli vuole che agiamo nei confronti dei nostri fratelli.
Alcune volte, perdonare viene difficile, allora possiamo chiedere l’aiuto a Dio, il quale ha promesso che aiuterà tutti quelli che vogliono fare la Sua volontà.

Tratto dal Vangelo di Matteo 18:21-35


Elenco Storie dal Nuovo Testamento

Bambini
I piccoli fanciulli sono davvero speciali per Gesù!  Un giorno fu chiesto a Gesù di andare a guarire una bambina malata, ma prima che Gesù arrivasse, la bambina morì. Ma il Signore non si preoccupò di questo, ...
Leggi Tutto
La tempesta sedata
In diverse occasioni Gesù ha dimostrato di essere veramente il Figlio di Dio. I discepoli, che stavano sempre vicino a Gesù, all'inizio, avevano pensato che fosse un uomo normale, come tutti gli altri, ma a poco a ...
Leggi Tutto
Il centurione romano
Gesù veniva sempre incontro ai bisogni delle persone, anche degli stranieri che abitavano nella sua terra. Un giorno un centurione romano venne da Gesù, chiedendogli di guarire il suo servo che era gravemente ammalato. Gesù gli disse ...
Leggi Tutto
Un sordo muto
Gesù guariva ogni tipo di infermità; non c'era malattia che egli non poteva guarire.  Dall'inizio della sua vita pubblica, sino alla sua morte, Gesù ha guarito tutti gli ammalati che, con fede, venivano a Lui: ciechi, paralitici, ...
Leggi Tutto
La donna dal flusso di sangue
Spesso Gesù, ovunque andava, era seguito da una grande folla che si accalcava attorno a Lui per ascoltarlo e per essere da Lui guarita.  Una volta, in una delle città sulle rive del lago Gennesareth, una donna ...
Leggi Tutto
Un lebbroso
Gesù guarisce tutti coloro che vanno a lui, ma apprezza la riconoscenza dei beneficiati.  La lebbra era (ed è tutt'ora) una malattia molto brutta e le persone che soffrivano di questo male dovevano lasciare le loro case ...
Leggi Tutto
Un cieco
Le guarigioni di Gesù vanno oltre il beneficio del corpo.  Un giorno Gesù andò a Gerico, una città della Giudea. Uscendo dalla città incontrò un uomo cieco, il suo nome era Bartimeo ed era un mendicante. Ecco ...
Leggi Tutto
Il paralitico di Betesda
In questa occasione, Gesù ha dimostrato la sua compassione e misericordia, guarendo un paralitico cattivo, senza averne ricevuto richiesta. A Gerusalemme vi era una piscina, chiamata Betesda, dove si raccoglievano molti ammalati di ogni genere; alcuni stavano ...
Leggi Tutto
Pietro
Gesù cammina sulle acque, dimostrando la sua divinità e la sua autorità sugli elementi. In questa occasione viene messa alla prova la fede dell'Apostolo Pietro. Dopo aver licenziato la folla, Gesù si ritirò in disparte, sul monte, ...
Leggi Tutto
Gesù sfama la folla
Ovunque Gesù andava, grandi folle si radunavano attorno a lui, per ascoltare quello che insegnava sul Regno di Dio e per essere guariti dalle infermità. In una di quelle occasioni avvenne che la folla stette lì, con ...
Leggi Tutto
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.