La sfida di Elia

Disegni e storie da colorare e leggere dalla Bibbia

Created with Sketch.

La sfida di Elia

Il profeta Elia
Condividi articolo

Elia sfida, sul monte Carmel, i sacerdoti di Baal. 

 

Già da lontano si sentono le voci dei messaggeri dei re Acab che gridano: “Tutta la gente d’Israele deve venire sul monte Carmel! È un ordine dei re!”.

Una grande folla si raduna subito sul monte; sono presenti anche il re e i sacerdoti di Baal.
Elia ha lanciato una sfida ai sacerdoti dell’idolo Baal, che dovrebbe dimostrare chi è il vero Dio, tra il Dio d’Israele e l’idolo chiamato Baal.

In quel tempo la nazione d’Israele si era corrotta con l’idolatria, disubbidendo al primo comandamento di Dio, quello di non farsi sculture o immagini di idoli vari e di non servire e adorare loro.

Proprio sotto il regno di re Achab, la venerazione a Baal era arrivata al massimo della sopportazione e Dio, tramite il suo profeta Elia, voleva dare una dimostrazione di potenza per incoraggiare il popolo a ritornare al vero culto.

“Oggi potete decidere a quale Dio volete credere; scegliete se volete servire il Dio vivente oppure Baal”, dice il profeta Elia; “costruite due altari, uno per Baal ed uno per Dio.

Mettetevi sopra della legna ed un animale da sacrificare.

Il dio che farà cadere fuoco dal cielo per bruciare la propria offerta, dimostrerà di essere il vero Dio, così da porre in questi tutta la vostra fiducia!”.

Tutto il popolo, il re e i sacerdoti acconsentono alla sfida di Elia.

l sacerdoti di Baal preparano il loro altare con la legna e l’animale sacrificale, poi incominciano a saltare e a ballare attorno all’altare, gridando e invocando il proprio dio.

E questo dura per tutto il giorno, ma non accade nulla.
Sicuramente Baal non li sente, o addirittura… non esiste.

È evidente che l’idolo con tutto quello che lo circonda è una invenzione di quei sacerdoti corrotti; hanno inventato un culto per prendere in giro il popolo, approfittando nella loro semplicità e ignoranza.

Ora tocca ad Elia, il quale fa versare dodici secchi d’acqua sul suo altare, per dimostrare che non c’è alcun trucco; poi prega Dio di manifestare la sua gloria.

Improvvisamente, ecco arrivare dal cielo del fuoco che brucia tutto quello che c’è sull’altare: l’animale sacrificato e la legna; il fuoco consuma l’acqua e persino lo stesso altare.

Allora tutto il popolo, meravigliato, incomincia a gridare: “Il Signore è Dio! Il Signore è il vero Dio!”; e si ripromettono di ritornare a servirlo, come vuole Lui, come facevano i loro padri.

Anche oggi vi è l’insidia dei falsi culti e dobbiamo stare attendi a non andarci dietro, impegnandoci a credere e servire il vero Dio, il Dio di Elia, il Dio della Bibbia.

Tratto dal libro 1 Re 18:21-46


Elenco Storie dall’Antico Testamento

Davide e Saul
La bontà di Davide verso il suo persecutore.  Davide è in fuga, ha paura, e deve cercare sempre nuovi nascondigli per salvare la propria vita. Il geloso re Saul gli è alle calcagna e lo vuole uccidere ...
Leggi Tutto
davide e Golia
Davide sfida e sconfigge il gigante Golia e riporta una grande vittoria per l'esercito d'Israele. Davide ha davanti a sé una lunga strada da percorrere; suo padre l'ha mandato a vedere come stanno i suoi fratelli che ...
Leggi Tutto
Gedeone
Dio sceglie un semplice uomo per liberare il suo popolo dagli oppressori Madianiti. "Gedeone, perché vuoi andare in guerra con solo trecento soldati? Trecento uomini sono troppo pochi e il nemico è molto forte; così sarai sconfitto ...
Leggi Tutto
Giacobbe ed Esaù
Esaù vende a suo fratello Giacobbe il diritto della Primogenitura per un piatto di lenticchie.  Isacco e Rebecca hanno due bambini vivaci: uno si chiama Esaù e l'altro Giacobbe; sono gemelli. Le loro differenze (non solo fisiche) ...
Leggi Tutto
Isacco e Giacobbe
Giacobbe riceve la benedizione dal padre con un inganno.  Giacobbe ed Esaù sono ormai uomini adulti e il loro padre Isacco è diventato vecchio, ed è quasi cieco. Isacco sa che prima di morire deve dare la ...
Leggi Tutto
Giacobbe ritorna
Dopo una lunga permanenza dallo zio Labano, Giacobbe ritorna nella sua terra natia, con tutta la sua famiglia.  Giacobbe ha nostalgia di casa; già da molto tempo vive in terra straniera. Sono parecchi anni che non ha ...
Leggi Tutto
Giuseppe e Giacobbe
Giacobbe rivede, dopo molti anni, suo figlio Giuseppe che credeva essere morto. Giacobbe ha saputo che il figlio Giuseppe è ancora vivo, sta bene, e che, per volontà di Dio, è divenuto viceré d'Egitto. Così decide di ...
Leggi Tutto
Giovani ebrei
Daniele con i suoi tre compagni a Babilonia.  Lontano da Israele, nella città di Babilonia, i Babilonesi portano in esilio Daniele con i suoi tre amici e molte altre persone ancora. L'esercito babilonese ha devastato Gerusalemme e ...
Leggi Tutto
La vedova con i figli
Dio ricompensa sempre coloro che gli sono fedeli. La mamma prende con gioia in braccio i suoi due figli, pensando al terribile periodo di miseria appena trascorso. Le preoccupazioni e le paure l'avevano tormentata fin da quando ...
Leggi Tutto
Davide
Davide, un semplice pastorello, viene scelto da Dio per essere il futuro re d'Israele. Come ogni giorno, Davide pascola il gregge di pecore della sua famiglia, nei campi davanti a Betlemme. Ma ecco che arriva, correndo, uno ...
Leggi Tutto
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.