Gesù guarisce dieci lebbrosi

17 Febbraio 2016 Scritto da  Redazione
  • Dimensione caratteri articolo
Gesù guarisce tutti coloro che vanno a lui, ma apprezza la riconoscenza dei beneficiati.
Gesù guarisce dieci lebbrosi

La lebbra era (ed è tutt'ora) una malattia molto brutta e le persone che soffrivano di questo male dovevano lasciare le loro case e le loro famiglie per stare in disparte, perchè era anche una malattia contagiosa.
Quei malati potevano tornare alle loro famiglie solo in caso di guarigione, ma prima dovevano mostrarsi al Sacerdote, il quale accertava la loro guarigione e autorizzava la riammissione nella società e il ritorno dai loro cari.

Uno dei compiti per cui Gesù, il Figlio di Dio, è venuto sulla terra, come uomo, è stato quello di manifestare l'amore di Dio, togliendo gli uomini dalle sofferenze e dalle malattie.
Un giorno si fecero incontro a Gesù dieci lebbrosi, implorandolo di guarirli.
Gesù disse loro: "Andate! Mostratevi al Sacerdote".

Gesù richiedeva da loro un atto di fede, infatti si poteva andare dal Sacerdote dopo essere stati guariti.
Loro hanno dovuto ubbidire prima ancora di vedere la loro guarigione.

I dieci uomini fecero come Gesù aveva loro detto, e mentre andavano si sono visti completamente guariti.
Erano tutti molto felici!

Nove di loro continuarono la loro strada per andare dal Sacerdote, come Gesù aveva comandato; ma uno tornò indietro per ringraziare il Signore per la sua bontà.
Gesù fu contento nel vedere l'uomo tornare indietro per ringraziarlo, e domandò: "Non sono stati dieci gli uomini guariti oggi? Ma gli altri nove dove sono?".
(Dal Vangelo di Luca 17:11-19)

Gesù, ancora oggi, fa cose meravigliose per ognuno di noi (quando glie li chiediamo e gli siamo ubbidienti); però non dobbiamo dimenticare di essergli riconoscenti, esternando la nostra gratitudine con la nostra lode e la nostra testimonianza.
2866
Altro in questa categoria:

Lascia un commento

I commenti dovranno rispettare le regole della Netiquette.